La Galerucella dell'Olmo

La Galerucella dell'Olmo è un insetto che può portare alla morte di questa pianta

La Galerucella Luteola, detta comunemente Galerucella dell’Olmo, è un piccolo insetto estremamente vorace, che si nutre delle foglie di quest’albero.
L’insetto adulto è di colore giallo/verde con bande scure, ha una lunghezza di circa 7 mm, mentre le larve sono scure con strisce che si evidenziano durante la crescita.
In inverno e fino all’inizio della primavera la Galerucella tende a rimanere all’interno della corteccia dell’albero, o su substrati vegetali, per poi uscire allo scoperto nei mesi più caldi ed iniziare a cibarsi delle foglie.
 
 
La particolarità di questo insetto è che si nutre delle foglie dell’olmo in tutte le fasi dello sviluppo, sia da larva che da adulto, anche se in maniera differente. E’ quindi possibile capire a quale stadio dello sviluppo sia l’insetto che colpisce le piante del nostro spazio verde anche grazie a questi segnali. Gli adulti infatti mangiano la foglia a settori, ma in modo completo, lasciandola bucherellata, mentre le larve si nutrono della foglia lasciando da parte le nervature, riducendola quindi ad una sorta di “scheletro”.
 
 
La Garucella arriva a riprodursi fino a tre volte l’anno, principalmente nel periodo che va tra la fine dell’inverno e la fine dell’estate.
Questo insetto non causa problemi dal punto di vista igienico sanitario e non provoca danni ad uomini ed animali, ma non sono da sottovalutare i problemi che può dare dal punto di vista agroforestale.
L’albero soggetto a questo tipo di insetto infatti si indebolisce facilmente e una pianta debole è per sua definizione maggiormente soggetta a avversità di vario tipo. In particolare l’olmo rischia di essere colpito dalla grafiosi, una malattia portata da un fungo particolarmente aggressivo che blocca i vasi che conducono la linfa alle foglie, interrompendo il trasporto dell'acqua e provocando l'ingiallimento delle foglie con successiva morte dei rami e spesso dell’intera pianta.
 
 
 
Anche in questo caso per contrastare il problema sono necessari trattamenti fitosanitari specifici, da far effettuare a professionisti, per il trattamento sia delle larve che degli esemplari adulti.
Dopo il sopralluogo che viene effettuato dai nostri specialisti per capire a che stadio della sua evoluzione sia l’insetto, e-gardening risolve il problema con trattamenti a basso impatto ambientale e non tossici per uomini ed animali.
 

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere aggiornamenti, news e articoli interessanti!

Ti potrebbe interessare anche:

Scopri le nostre ultime novità

Scopri le ultime news di E-Gardening

Il Blog I Progetti